Home > Archivio > 01 - 2008 > Il custode delle reliquie di sant’Adalberto
POLONIA
tratto dal n. 01 - 2008

La biografia del cardinale Glemp

Il custode delle reliquie di sant’Adalberto



di Gianni Cardinale


Il cardinale Józef Glemp nasce il 18 dicembre 1929 a Inowroclaw, nel territorio dell’arcidiocesi di Gniezno, da una famiglia di minatori di sale. Nel 1950 entra nel seminario arcidiocesano di Gniezno, dove nel 1956 riceve l’ordinazione sacerdotale. Dopo due anni di attività pastorale viene inviato, nel 1958, a Roma a completare gli studi presso la Pontificia Università Lateranense, dove, nel 1964, consegue il dottorato in utroque iure. Tornato in Polonia, a Gniezno, nel 1967, viene impiegato nella Segreteria del primate diventando per quindici anni uno dei più stretti collaboratori del cardinale Stefan Wyszynski. Come cappellano personale del cardinale lo accompagna nei suoi viaggi in Polonia e a Roma. Nel 1979 Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Warmia, nella parte nordorientale del Paese. Il 7 luglio 1981, dopo la morte del cardinale Wyszynski (avvenuta il 28 maggio), viene nominato arcivescovo di Gniezno, con l’unione pro illa vice, ad personam dell’arcidiocesi di Varsavia. In quanto arcivescovo di Gniezno, diventa anche primate di Polonia. Nel 1983 viene creato cardinale. Nel 1992, con la ristrutturazione delle circoscrizioni ecclesiastiche in Polonia, Giovanni Paolo II ha sciolto l’unione ad personam di Gniezno-Varsavia, e ha disposto che il titolo di primate di Polonia rimanga legato all’eredità storica di sant’Adalberto, nell’arcidiocesi di Gniezno. Allo stesso tempo però ha confermato che il cardinale Glemp, restato arcivescovo di Varsavia, continui a portare il titolo di primate di Polonia, quale custode delle reliquie di sant’Adalberto, venerate nella Cattedrale di Gniezno. Il 1° novembre 2006 il santo padre Benedetto XVI ha confermato a Glemp il titolo di primate fino al compimento dell’ottantesimo anno di età. Il 6 dicembre 2006 sono state accettate le sue dimissioni da arcivescovo di Varsavia. Al suo posto è stato nominato Stanislaw Wielgus, il quale si è dovuto dimettere il 6 gennaio 2007 (il giorno successivo della presa di possesso) per le accuse di collaborazionismo con il regime comunista che lo hanno coinvolto. Il 3 marzo Kazimierz Nycz è stato nominato nuovo arcivescovo di Varsavia.
Glemp è stato anche presidente della Conferenza episcopale di Polonia per 23 anni, dal 1981 al marzo 2004. Inoltre, nel 1991 è stato presidente delegato alla prima Assemblea speciale per l’Europa del sinodo dei vescovi.


Español English Français Deutsch Português