Home > Archivio > 01 - 2008 > Volevo fare il missionario
CONGREGAZIONE DEI SANTI
tratto dal n. 01 - 2008

Un brano della biografia del cardinale Saraiva Martins

Volevo fare il missionario



del cardinale Saraiva Martins


Ricordo che il cardinale Agnelo Rossi, prefetto di Propaganda Fide e gran cancelliere dell’Urbaniana, poco dopo la nomina mi disse: «Io devo andare in udienza dal Papa; se vuole, venga con me, che la presento a Paolo VI». Io fui contentissimo. Il cardinal Rossi mi presentò al Pontefice: «Santo Padre», disse, «questo è il nuovo rettore dell’Urbaniana». Ricordo ancora lo sguardo profondo e un po’ stupito di papa Montini, che disse: «Ma… così giovane…». E il cardinale prontamente rispose: «Santità, i portoghesi maturano presto!». Aveva detto così anche perché c’era stata da poco la Rivoluzione dei Garofani in Portogallo e avevano nominato presidente della Repubblica un giovane generale. Quello con Paolo VI fu un incontro bellissimo, che ricorderò sempre.


Español English Français Deutsch Português