Home > Archivio > 12 - 2009 > Stralci dalla raccolta
RECENSIONE
tratto dal n. 12 - 2009

Stralci dalla raccolta



Poesie di Antonio Mario Cappelletti


Antonio Mario Cappelletti, <I>Novissima Carmina</I>, Roma 2009, 112 pp., s.i.p.

Antonio Mario Cappelletti, Novissima Carmina, Roma 2009, 112 pp., s.i.p.

Assedio

Il mistero mi frastorna,
la smania mi avvolge.
Mentre non me ne accorgo
entrambi soffiano piano.
Chi spegne per primo
la mia candela?

Roma, 19 febbraio 2003


da Ritorno a Tavolara

Sognando da sveglio
sto tornando a Tavolara.
Nebbia gelata
ha avvolto d’un tratto
la nave cementiera.
Scruta oltre la prora
il capitano
dritto in plancia.
Muti e invisibili
son cielo e mare.
Vien dal silenzio cieco
la paura
che si propaga
dentro la cortina scura.
Di tutti gli occhi
son fissi
a cercare l’approdo.
Grida rauca la sirena,
senza sosta;
grida e avvisa.
Come dentro un mistero
siamo, che sembra
non voglia più aprirsi
e fa crescere il gelo;
allungare…
allungare i minuti
già interminabili […]

Roma, 3 novembre 2000


Presepe

Che dolcezza il presepe
per grandi e bambini
con prati, stradine,
bianchi greggi di pecorine
senza automobili e torpedoni
e, soprattutto,
senza carri armati e cannoni.
Esprime il presepe
il più grande mistero
con la semplicità cristiana
di quella misera grotta
e i personaggi – eccoli lì –
che duemila anni fa
accorrevano a visitare
un pargolo in fasce
fra mamma e babbo,
scaldato dal fiato
di asino e bue,
che diventerà – pensate –
anzi è già diventato,
il salvatore del mondo.
Andiamo anche noi
spogliati di superbia, di gloria
e di cattiveria
ad immergerci in quella pace
che promana dalla grotta
e dal mistero,
pregando sottovoce
per chiedere benedizione
e conforto

Roma, 3 gennaio 2007


Español English Français Deutsch Português